La sospensione della disciplina d'accesso alla ZTL "Area B" è prorogata fino a nuove disposizioni

In questa sezione puoi consultare le domande più frequenti per cercare di risolvere i problemi più comuni. Consulta questa sezione in caso di incertezza su qualsiasi tematica prima di contattare il Call-Center.

1. Cosa è AreaB


In quali giorni e orari è in vigore Area B?

Area B è attiva dal lunedì al venerdì, dalle ore 7.30 alle 19.30

Area B non è attiva sabato e nei giorni festivi.


Quali sono le vie e i confini di Area B?

Area B include gran parte del territorio cittadino e della popolazione residente, ed è delimitata da 186 varchi d’accesso.
La mappa dei varchi è disponibile online >>


E’ previsto un tagliando d’ingresso?

Area B non è soggetta al pagamento di un ticket d’accesso.


Cosa si intende per “circolazione dinamica”?

Il concetto di circolazione stradale è definito dal Nuovo Codice della Strada all’art. 3 come movimento, fermata e sosta dei veicoli.

La disciplina Area B vieta, per determinate categorie di veicoli, la circolazione dinamica, ovvero tutte le azioni sopra elencate, ad esclusione della sosta.


Le telecamere ai varchi rilevano solo l’entrata o anche l’uscita da Area B?

Il sistema di telecamere rileva solamente le targhe dei veicoli in entrata, tuttavia la disciplina vieta non solo il transito ai varchi ma anche la circolazione dinamica, ovvero il movimento del veicolo, all’interno di Area B e verso l’esterno.


Accedendo in Area B prima delle 7.30, è possibile uscire senza incorrere in sanzioni?

E’ possibile accedere prima delle 7.30 con i veicoli in divieto di accesso in Area B. Successivamente a tale orario e fino alle 19.30 non è possibile circolare all’interno della ZTL e verso l’esterno.


2. Tipologie di veicoli, motorizzazioni e dati tecnici della carta di circolazione


I motoveicoli e i ciclomotori e i veicoli ad essi assimilati (identificabili dalla carta di circolazione al campo J: L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e) sono soggetti ai divieti e alle deroghe di accesso e circolazione previsti per i motoveicoli e ciclomotori.


I veicoli bifuel benzina/metano o benzina/GPL possono liberamente accedere e circolare in Area B


I veicoli a doppia alimentazione gasolio/metano o gasolio/GPL con classe ambientale Euro 0-1-2 non possono accedere e circolare in Area B.
Le classi ambientali superiori possono accedere e circolare in Area B compatibilmente con le restrizioni stabilite da Regione Lombardia >>


In caso di installazione di un impianto GPL o metano successiva all’acquisto del veicolo è necessario trasmettere la carta di circolazione aggiornata e comprovante la trasformazione inviando una email a. mta.areab@comune.milano.it


I veicoli ibridi ed elettrici possono liberamente accedere e circolare in Area B.


Le autovetture diesel Euro 4 senza FAP possono accedere e circolare in Area B fino al 30 settembre 2019. All’entrata in vigore del divieto, dal 1 ottobre 2019 e per i 12 mesi successivi, il veicolo può usufruire di 50 giornate di circolazione in deroga. Al termine di tale periodo, previa registrazione, il veicolo può usufruire di 25 giornate di circolazione (per i residenti nel Comune di Milano) oppure di 5 giornate di circolazione in deroga all’anno.

I veicoli trasporto cose e gli autobus Euro 4 senza FAP possono accedere e circolare in Area B fino al 30 settembre 2020. All’entrata in vigore del divieto, dal 1 ottobre 2020 e per i 12 mesi successivi, il veicolo può usufruire di 50 giornate di circolazione in deroga. Al termine di tale periodo, previa registrazione, il veicolo può usufruire di 25 giornate di circolazione (per le imprese con sede operativa nel Comune di Milano) oppure di 5 giornate di circolazione in deroga all’anno.


In assenza del valore nel campo V.5 è possibile dimostrare la conformità dell’emissione di PM10 alla disciplina Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo da inviare all’indirizzo mta.areab@comune.milano.it o da consegnare allo Sportello Area B e Area C – Metropolitana Duomo M1-M3, Piazza del Duomo (orario:lunedì-venerdì 8.30-15.30).


Il valore “0,00000” nel campo V.5 è da considerare come presente, seppur infinitesimale, e quindi inferiore ai valori limite nelle classi di divieto che includono l’emissione di particolato tra criteri di valutazione (ad es. “> 0,0045 g/km”, in questo caso “0,00000” è da considerarsi inferiore).


Qualora sulla carta di circolazione non fosse riportato alcun valore nel campo V.9 il veicolo non è classificabile in nessun standard Euro ed è quindi assimilabile, per la regolamentazione Area B, ad un veicolo Euro 0.

E’ possibile, tuttavia, rivolgersi alla produttore del veicolo richiedendo apposita documentazione che certifichi una diversa classe ambientale e provvedere all’aggiornamento della carta di circolazione presso la Motorizzazione Civile.


L’accesso e la circolazione dinamica alla ZTL Area B, dalle ore 00.00 alle ore 24.00, dal lunedì alla domenica dei veicoli che trasportano merci pericolose di Classe 1 ADR è subordinato alla registrazione della targa.

Secondo l'Accordo ADR le merci pericolose di Classe 1 sono le materie e gli oggetti esplosivi (materie esplosive solido o liquide, pirotecniche, oggetti esplosivi).

Non sono tenuti alla registrazione della targa i proprietari dei veicoli che trasportano merci pericolose di Classe 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9 ADR.


3. Deroghe


I titolari di un Pass disabili possono accedere ad Area B con qualunque tipo di veicolo, anche in divieto, previa comunicazione della targa


  • velocipedi
  • veicoli che espongono il contrassegno invalidi il cui titolare sia a bordo del veicolo 
  • veicoli per trasporti specifici muniti permanentemente di speciali attrezzature per il trasporto dei disabili motori previa registrazione al Portale Area B 
  • autoambulanze 
  • veicoli delle Forze Armate, delle Forze di Polizia, della Polizia Locale, delle Associazioni che esercitano attività riconosciuta di primo soccorso o trasporto socio-sanitario programmato o di emergenza, degli Ospedali, delle ASL, dei Vigili del Fuoco, delle Organizzazioni riconosciute operanti in materia di protezione civile previa registrazione al Portale Area B 
  • veicoli di enti che agiscono nel settore dell’assistenza socio sanitaria per l’espletamento delle prestazioni gratuite di pronto soccorso e di assistenza pubblica previa registrazione al Portale Area B 
  • veicoli in uso agli operatori sociali riconosciuti dall’Amministrazione comunale di Milano che agiscono nel settore della salvaguardia degli animali sul territorio della Città di Milano e per i veicoli di proprietà o in uso esclusivo agli operatori sociali convenzionati con ospedali e ASL siti all’interno del Comune di Milano previa registrazione al Portale Area B

La disciplina Area B non prevede deroghe correlate all’età anagrafica del titolare o utilizzatore del veicolo.


La disciplina Area B non prevede deroghe per medici e veterinari.

Per i medici di medicina generale e i pediatri di famiglia dell’ATS Distretto Milano Città, consultare la pagina dedicata >>


I veicoli sono derogati previa registrazione e richiesta entro le ore 24 del giorno successivo all’accesso,con certificazione rilasciata dalla struttura sanitaria che ha erogato la prestazione, con indicazione della giornata.


I veicoli muniti di targa Corpo Consolare e Corpo Diplomatico sono soggetti agli stessi divieti d’accesso e circolazione e alle stesse deroghe previsti per gli altri veicoli.


I veicoli storici con più di 30 anni e dotati di Certificato di Rilevanza Storica possono usufruire di 25 giornate di accesso e circolazione in deroga all’anno, previa registrazione. Si ricorda che il veicolo con Certificato di Rilevanza Storica deve aver obbligatoriamente compiuto almeno 30 anni dalla prima immatricolazione per poter usufruire delle agevolazione previste dalla normativa Area B.


Non possono accedere o circolare in Area B i veicoli, o complessi di veicoli, con lunghezza superiore a 12 metri. Il divieto non si applica ai veicoli destinati al trasporto persone. 

Previa registrazione, sono derogati dal divieto per un periodo pari ad un anno:


  • veicoli per il trasporto di materiale indivisibile
  • veicoli per il trasporto di generi alimentari deperibili
  • veicoli diretti ad aziende e destinatari del trasporto con sede operativa all’interno di Milano, se di proprietà o in uso esclusivo
  • veicoli operativi di enti, società, aziende esercenti pubblico servizio in materia di gas, energia elettrica e termica, acqua, illuminazione, trasporti, telecomunicazioni, igiene ambientale, raccolta rifiuti
  • veicoli adibiti a soccorso stradale
  • veicoli adibiti al trasporto valori o servizi postali per specifici casi e comunque per una durata massima di 6 mesi
  • veicoli diretti ad aziende e destinatari del trasporto con sede operativa all’interno di Milano, se non di proprietà
  • veicoli appartenenti a fornitori usuali (per la durata del contratto)
  • veicoli di fornitori occasionali (deroga giornaliera)
  • veicoli funzionali all’esecuzione di lavori (per la durata dei lavori)
  • veicoli diretti all’interno di cesate o aree delimitate di cantieri edili all’interno di Milano (deroga giornaliera).

I veicoli destinati al trasporto persone diesel Euro 4-5 di lavoratori che effettuano il tragitto casa/lavoro e lavoro/casa nella fascia oraria in cui l’offerta di trasporto pubblico è ridotta, ovvero che operano in turni con orari articolati con ingresso antecedente le 7.00 o uscita successiva alle 21.00 possono, previa registrazione, usufruire di una deroga di un anno rispetto al divieto di accesso e circolazione previsto per la classe ambientale.

La condizione di “turnista” deve essere certificata mediante un’apposita attestazione del datore di lavoro.

Deve essere redatta su carta intestata dell’azienda/ente, deve riportare il nominativo del datore di lavoro o del dirigente responsabile con esplicita indicazione del ruolo ricoperto, la durata del contratto di lavoro (determinato/indeterminato) e l’articolazione oraria dei turni.

Esempio di dichiarazione: 

“Il sottoscritto ... (nome cognome), in qualità di ... (legale rappresentante/responsabile risorse umane/titolare esercizio commerciale/altro ruolo ricoperto) della Azienda/Ente (indicare nome dell’Azienda)…………… 

Attesta

che il Sig. ... (nome cognome dipendente), nato a………………, il………………, residente in…………………è in servizio con la qualifica di ……………………..presso la scrivente Azienda/Ente, assunto con contratto a tempo... (indeterminato/determinato) con scadenza ... (gg/mm/aaaa), presso la sede (indicare ove ha sede il luogo di lavoro)……………………………….presta la sua attività lavorativa con un’articolazione oraria su turni che comporta l’entrata in servizio in orario antecedente le ore 7.00 antimeridiane o l’uscita dal servizio in orari successivi alle ore 21.00 “


I veicoli trasporto persone diesel Euro 4-5 di coloro che dimorano obbligatoriamente in una caserma militare all’interno di Area B possono, previa registrazione, usufruire di una deroga di un anno rispetto al divieto di accesso e circolazione previsto per la classe ambientale


I veicoli destinati al trasporto persone diesel Euro 4-5 utilizzati da Agenti di commercio (Codice ATECORI 2007 Sez. G div. 46, risultante in Visura CCIAA) possono, previa registrazione, usufruire di una deroga di un anno rispetto al divieto di accesso e circolazione previsto per la classe ambientale


I veicoli diesel Euro 4-5 con doppi comandi intestati ad un’impresa esercitante attività di scuola guida (Codice ATECORI 2007 Sez. P gruppo 85.53, risultante in Visura CCIAA) possono, previa registrazione, usufruire di una deroga di un anno rispetto al divieto di accesso e circolazione previsto per la classe ambientale.


I veicoli destinati al trasporto persone diesel Euro 4-5 intestati ad imprese esercitanti attività di costruzione, manutenzione e installazione (Codici ATECORI 2007 Sez. F div. da 41 a 43, risultante in Visura CCIAA) possono, previa registrazione, usufruire di una deroga di un anno rispetto al divieto di accesso e circolazione previsto per la classe ambientale.


I veicoli diesel Euro 4-5 di proprietà o in uso a volontari di enti riconosciuti dall’Amministrazione o da altre istituzioni che espletano attività di assistenza socio sanitaria per prestazioni gratuite di pronto soccorso e assistenza pubblica, con sede di servizio nel Comune di Milano e che terminano il turno tra le 23:00 e le 6:00, possono, previa registrazione, posticipare di un anno il divieto di accesso e circolazione previsto per la classe ambientale.


I veicoli trasporto cose diesel Euro 3-4 utilizzati dagli operatori del commercio ambulante con concessione del Comune di Milano, oppure con concessione in altro Comune ma residenti nel Comune di Milano, sono derogati dal divieto fino al 31 dicembre 2020.
La misura sperimentale prevede l’adesione ad un apposito accordo per l’installazione sul veicolo di un sistema di tracciamento, detto On Board Unit (OBU).

All’installazione del dispositivo, per ogni concessione e limitatamente ad un solo veicolo, verranno riconosciuti 500 km all’anno di circolazione (rimodulati proporzionalmente al numero di giorni feriali intercorrenti tra la data di installazione e il 31 dicembre).

Agli aspiranti assegnatari di posteggio di concessione giornaliera, i cosiddetti “spuntisti”, verranno riconosciuti 1000 km all’anno di circolazione in Area B (rimodulati proporzionalmente al numero di giorni feriali intercorrenti tra la data di installazione e il 31 dicembre) limitatamente ad un solo veicolo a prescindere dal numero di concessioni.


I veicoli degli operatori ambulanti maggiormente inquinanti Euro 0-1-2 non possono aderire alla misura sperimentale con installazione del sistema di tracciamento OBU e non usufruiscono di altre deroghe.

Possono, comunque, usufruire delle agevolazioni previste nella misura di giornate di circolazione in deroga (50 d’ufficio e 25 per i residenti o 5 annue previa registrazione).


La deroga assume validità a partire dalla data di inizio inserita in fase di richiesta . Non è prevista una conferma da parte dell'Amministrazione.


4. Agevolazioni


Solo i veicoli che non sono soggetti alle limitazioni del Piano Regionale degli Interventi per la qualità dell’Aria o rientrano nelle deroghe da esso previste, possono godere delle 50 giornate di libera circolazione in Area B, senza obbligo di registrazione, in deroga per il primo anno di entrata in vigore del divieto. I divieti di accesso e le deroghe del Piano Regionale degli Interventi per la qualità dell’Aria sono consultabili sul sito di Regione Lombardia >> 

Le 50 giornate vengono assegnate d’ufficio senza obbligo di registrazione o necessità di inserimento di permessi. E’ consigliabile, tuttavia, effettuare la registrazione del proprio profilo personale sul Portale Area B per monitorare le rilevazioni del proprio veicolo.


I residenti del Comune di Milano (anche all’esterno della ZTL Area B) devono obbligatoriamente registrarsi per usufruire delle 25 giornate annue di circolazione in deroga per la propria autovettura trasporto persone, solo a partire dal secondo anno dall’entrata in vigore del divieto. Per il primo anno di entrata in vigore del divieto, il veicolo usufruirà d’ufficio dei 50 bonus giornalieri.

Solo per i veicoli in divieto all’entrata in vigore della disciplina Area B, ad esaurimento delle 50 giornate di circolazione in deroga riconosciute d’ufficio, sarà possibile, previa registrazione, usufruire delle 25 giornate dal 25 febbraio 2019 al 30 settembre 2020.

Per le annualità successive, sempre nel periodo 1 ottobre - 30 settembre, se preventivamente registrati, potranno usufruire delle 25 giornate all’anno.


Le imprese con sede operativa nel Comune di Milano (anche all’esterno della ZTL Area B) devono obbligatoriamente registrarsi per usufruire delle 25 giornate annue di circolazione in deroga per i propri veicoli omologati trasporto cose, solo a partire dal secondo anno dall’entrata in vigore del divieto. Per il primo anno di entrata in vigore del divieto, il veicolo usufruirà d’ufficio dei 50 bonus giornalieri.

Solo per i veicoli in divieto all’entrata in vigore della disciplina Area B, ad esaurimento delle 50 giornate di circolazione in deroga riconosciute d’ufficio, sarà possibile, previa registrazione, usufruire delle 25 giornate dal 25 febbraio 2019 al 30 settembre 2020.

Per le annualità successive, sempre nel periodo 1 ottobre - 30 settembre, se preventivamente registrati, potranno usufruire delle 25 giornate all’anno.


I non residenti, per una sola autovettura trasporto persone, e le imprese con sede operativa fuori Milano, per i veicoli trasporto cose, possono registrarsi per usufruire delle 5 giornate di circolazione in deroga all’anno, solo a partire dal secondo anno dall’entrata in vigore del divieto. Per il primo anno di entrata in vigore del divieto, il veicolo usufruirà d’ufficio dei 50 bonus giornalieri. 

Solo per i veicoli in divieto all’entrata in vigore della disciplina Area B, ad esaurimento delle 50 giornate di circolazione in deroga riconosciute d’ufficio, sarà possibile, previa registrazione, usufruire delle 5 giornate dal 25 febbraio 2019 al 30 settembre 2020.

Per le annualità successive, sempre nel periodo 1 ottobre - 30 settembre, se preventivamente registrati, potranno usufruire delle 5 giornate all’anno.


Le 50 giornate di circolazione in deroga vengono riconosciute d’ufficio per ogni veicolo per il primo anno di entrata in vigore del divieto.

Le giornate di circolazione riconosciute previa registrazione (25 per i residenti e le imprese nel Comune di Milano, 5 per gli altri) sono utilizzabili solo a partire dall’anno successivo all’entrata in vigore del divieto e quindi non sono cumulabili con le 50 giornate riconosciute d’ufficio.

Fanno eccezione i veicoli in divieto all’entrata in vigore della disciplina Area B. Per questi, confermata la concessione dal 25 febbraio 2019 al 24 febbraio 2020 delle 50 giornate di circolazione e ad esaurimento delle stesse, sarà possibile, previa registrazione, usufruire delle 25 o 5 giornate entro il 30 settembre 2020.

Per le annualità successive, sempre nel periodo 1 ottobre - 30 settembre, se preventivamente registrati, potranno usufruire delle 25 o 5 giornate all’anno.


5. Acquisto di nuovi veicoli, migliorie, incentivi


La Deliberazione di Giunta Comunale n. 1366 del 02/08/2018 e s.m.i. relativamente al divieto di accesso e circolazione per gli autoveicoli a gasolio Euro 6 A-B-C, programmato per il 1 ottobre 2025, ha previsto di posporre il suddetto termine al 1 ottobre 2028 per i veicoli della stessa classe ambientale qualora acquistati prima del 31 dicembre 2018, in quanto considerato penalizzante per chi ha effettuato l’acquisto precedentemente o contestualmente all’assunzione del provvedimento.

Lo stesso principio di premialità è stato adottato anche per i veicoli trasporto cose, distinguendo però i veicoli Diesel Euro 6 A, che acquistati entro il 31 dicembre 2018 potranno circolare fino al 30/09/2028, dai veicoli Diesel Euro 6 B-C, che acquistati entro il 30 settembre 2019 potranno circolare fino al 30/09/2028.

Per “acquisto” si intende la data del trasferimento di proprietà per voltura o per prima immatricolazione.


L’installazione di un Filtro Antiparticolato su un veicolo diesel, se effettuata prima del 31 dicembre 2018 per i veicoli trasporto persone e prima del 30 aprile 2019 per i veicoli trasporto cose, pospone il divieto di accesso e circolazione di 3 anni per le autovetture e di 4 anni per gli autocarri e gli autobus rispetto ad un veicolo della stessa categoria ambientale con FAP installato successivamente alle stesse date.


I veicoli adibiti a trasporto specifico/uso speciale alimentati a gasolio, di qualunque classe Euro, che non possono installare il Filtro Antiparticolato potranno comunque circolare in deroga al divieto fino al 30 settembre 2030. I proprietari, prima dell’accesso alla ZTL, devono produrre all’indirizzo mta.areab@comune.milano.it una certificazione emessa dal costruttore del veicolo (o in alternativa da un’officina autorizzata riconosciuta dal costruttore stesso) che attesti l’impossibilità di effettuare tale intervento tecnico sul mezzo.

La certificazione, su carta intestata, deve riportare modello e telaio del veicolo.


6. Parcheggi di interscambio


Degli attuali parcheggi di interscambio, 12 sono con accesso esterno ad Area B e quindi fondamentali per l’interscambio con il trasporto pubblico:

  • Bisceglie M1 (feriale 05:30 - 01:00; festivo 6:00 - 01:00)
  • Cascina Gobba M2 (feriale 05:30 - 01:00; festivo 6:00 - 01:00)
  • Cologno Nord M2 (sempre aperto)
  • Comasina M3 (sempre aperto)
  • Famagosta M2 (feriale 05:30 - 01:00; festivo 6:00 - 01:00)
  • Gessate M2 (sempre aperto)
  • Molinetto di Lorenteggio Tram 14 (sempre aperto)
  • Molino Dorino M1 (feriale 05:30 - 01:00; festivo 6:00 - 01:00)>
  • Ornato Parco Nord Tram 4>
  • Quarto Oggiaro Quarto Oggiaro Trenord (sempre aperto)
  • San Donato Emilia M3 (feriale 05:30 - 01:00; festivo 6:00 - 01:00)
  • San Donato Paullese M3 (feriale 05:30 - 01:00; festivo 6:00 - 01:00)

I restanti parcheggi possono essere raggiunti con il proprio veicolo negli orari in cui Area B non è attiva:

  • Bovisa 1 Bovisa Politecnico Trenord
  • Cassiodoro Tre Torri M5 (feriali 5:30-01:00; festivi 6:00-01:00)
  • Caterina da Forlì Bande Nere M1 (feriale 05:30 - 01:00; festivo 6:00 - 01:00)
  • Crescenzago M2 (feriale 07:00 - 20:00)
  • Einaudi Gioia M2 (lun-ven 7:00-21:30; sab 7:30-14:00)
  • Forlanini Tram 27, Bus 73 (sempre aperto)
  • Lampugnano M1 (feriale 05:30 - 01:00; festivo 6:00 - 01:00)
  • Lodi Lodi TIBB M3 (sempre aperto)
  • Maciachini M3 (feriale 05:30 - 01:00; festivo 6:00 - 01:00)
  • Ripamonti Tram 24
  • Rogoredo M3 (feriale 05:30 - 01:00; festivo 6:00 - 01:00)
  • Romolo M2 (sempre aperto)
  • Romolo multipiano M2 (feriale 05:30 - 01:00; festivo 6:00 - 01:00)
  • San Leonardo M1 (sempre aperto)